La Nazione, 17 giugno 2015

Una storia tanto triste quanto emblematica per calarci nella realtà di oggi e per dire no alla violenza sulle donne.